|  |  |  | 

In primo Piano itinerari enogastronomici Senza categoria

Capitale italiana della cultura 2020: ecco le 10 finaliste

Stampa Articolo

A circa 10 giorni dalla proclamazione, cresce l’attesa per scoprire la città prescelta, a cui verrà assegnato un contributo di 1 milione di euro

Mantova nel 2016, Pistoia nel 2017, Palermo nel 2018, Matera nel 2019 (capitale europea). E per il 2020 quale sarà la Capitale italiana della cultura? 

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo  ha annunciato il mese scorso le dieci città finaliste che si contenderanno il titolo di Capitale italiana della cultura per il 2020, scelte dalla giuria tra le 46 città che avevano risposto al bando. Si tratta di Agrigento (Sicilia), Bitonto (Puglia), Casale Monferrato (Piemonte), Macerata (Marche), Merano (Trentino Alto Adige), Nuoro (Sardegna), Parma (Emilia Romagna), Piacenza (Emilia Romagna), Reggio Emilia (Emilia Romagna), Treviso (Veneto). La città vincitrice potrà rappresentare per un anno la nuova offerta culturale e turistica nazionale, attuando il proprio progetto grazie al contributo statale di 1 milione di euro e all’esclusione delle risorse investite nella realizzazione del progetto dal vincolo del patto di stabilità. Il titolo è stato istituito dalla legge Art Bonus sulla scia della vasta e virtuosa partecipazione di diverse realtà italiane al processo di selezione per individuare la Capitale europea della cultura. L’obiettivo è quello di sostenere e incoraggiare i cartelloni di eventi e attività capaci di far recepire in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo.

La proclamazione della Capitale Italiana della Cultura 2020 avverrà, come di consueto, nell’ambito di una cerimonia pubblica nella sede del Ministero, a Roma, in via del Collegio Romano 27, il prossimo 16 febbraio alle ore 11.00 alla presenza del Ministro Dario Franceschini.

LE 10 FINALISTE

  1. Agrigento, Sicilia
  2. Bitonto, provincia di Bari, Puglia
  3. Casale Monferrato, provincia di Alessandria, Piemonte
  4. Macerata, Marche
  5. Merano, provincia di Bolzano, Alto Adige
  6. Nuoro, Sardegna
  7. Parma, Emilia Romagna
  8. Piacenza, Emilia Romagna
  9. Reggio Emilia, Emilia Romagna
  10. Treviso, Veneto

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • FORMAGGIO STELVIO DOP

    FORMAGGIO STELVIO DOP

    Lo Stelvio è l’unico formaggio dell’Alto Adige che può vantare dal 2007 l’ambita Dop che certifica la qualità e l’autenticità del prodotto. Lo Stelvio DOP è un pregiato formaggio vaccino di montagna, ispirato alla migliore

  • SPECK ALTO ADIGE IGP

    SPECK ALTO ADIGE IGP

    Lo speck appartiene all’Alto Adige esattamente come le montagne, le mele e il vino. Unico nella produzione e nel gusto, con la sua affumicatura leggera e la sua stagionatura all’aria fresca è conosciuto dai buongustai

  • MELA ALTO ADIGE IGP

    MELA ALTO ADIGE IGP

    Le mele dell’Alto Adige maturano in condizioni ottimali: aria fresca e pulita, terreni fertili, clima ideale e sistemi di coltivazione in armonia con l’ambiente. Con i suoi 18.400 ettari l’Alto l’Alto Adige rappresenta la più

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website