|  |  | 

Cibo News In primo Piano

Bottura torna sul tetto del mondo

Stampa Articolo

Dopo la vittoria del 2016 e il secondo posto dell’anno scorso, l’Osteria Francescana dello chef Massimo Bottura raggiunge nuovamente la vetta di 50 Best Restaurants

Primo ristorante in assoluto a guadagnare per due volte la testa della prestigiosa classifica internazionale, l’Osteria Francescana di Massimo Bottura ha definitivamente sdoganato la cucina italiana dai suoi atavici campanilismi, confermandosi vertice e modello per l’intera ristorazione mondiale.

Appassionato e amante dell’arte, Bottura gioca con la tradizione, sperimenta ingredienti e tecniche, reinventando i piatti che sono alla base della cucina mediterranea. Ma Bottura è anche fortemente impegnato nel sociale: ha creato una fondazione Food for Soul per ‘mense comunitarie’, che servono pasti a senzatetto e a persone in condizioni di vulnerabilità. Dopo Milano, Bologna, Modena, Londra e Rio de Janeiro, a marzo ha inaugurato un refettorio per i senzatetto anche a Parigi, in Francia. “Il mio ringraziamento – ha infatti dichiarato lo chef ricevendo il premio – va a tutta la mia squadra, ma il primo pensiero va ai Refettori, al progetto che stiamo portando avanti, alla lotta per una cucina più solidale”.

Nel corso della cerimonia che si è tenuta a Bilbao presso il Palacio Euskalduna, sono stati rivelati anche gli 49 ristoranti in classifica, tra i quali figurano – oltre allo stesso Bottura – ben quattro chef italiani coi loro ristoranti: Niko Romito del Reale di Castel di Sangro salito dal 43esimo posto al 36esimo, Massimiliano Alajmo de Le Calandre salito dal 29esimo al 23esimo posto e Enrico Crippa con il suo Piazza Duomo, ben saldo nei migliori 20 con un eccezionale 16esimo posto.

Antonio Forestieri

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website