|  |  | 

EVENTI In primo Piano

Basilicata protagonista a La Milanesiana 2018

Stampa Articolo

La storica kermesse itinerante dedicata alle arti e discipline scientifiche, vedrà tra i suoi protagonisti la Basilicata e Matera, raccontate dal fotografo Massimo Listri e dallo scrittore Petros Markaris

Matera sarà Capitale della Cultura Europea solo il prossimo anno, ma la Basilicata è già in questo 2018 sulla mappa della cultura e dell’arte italiana e internazionale. Le terre Lucane, infatti, sono tra le protagoniste dell’annuale edizione de La Milanesiana, l’ormai storica manifestazione diretta da Elisabetta Sgarbi e dedicata all’incontro delle arti e delle discipline scientifiche.

La kermesse, iniziata lo scorso 9 giugno e che ha un carattere itinerante (65 gli appuntamenti in programma tra Milano, Torino, Bormio, Verbania, Collodi, Ferrara, Ascoli Piceno, Firenze e ben 170 ospiti internazionali), vedrà il primo appuntamento dedicato alla Basilicata lunedì 2 luglio presso la Galleria Jannone di Milano. Alle ore 17, infatti, verrà inaugurata mostra la “Matera e la Basilicata” di Massimo Listri, apprezzato fotografo d’arte che ha esposto nelle più prestigiose istituzioni culturali di New York, Tokyo e Buenos Aires. La mostra, realizzata in collaborazione con l’APT Basilicata, mette in scena il reportage che il fotografo ha realizzato nel suo ultimo viaggio in Basilicata, per un’installazione con opere di grande formato che restituiscono immagini di Matera e del Vulture metafisiche e oniriche. All’inaugurazione, insieme all’autore, sarà presente l’editor Mario Andreose e il direttore generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata Mariano Schiavone.

Il giorno seguente, martedì 3 luglio, spazio invece all’incontro con Petros Markaris, tra i più importanti scrittori greci contemporanei. “Non ho provato solo sorpresa ma anche una forte carica emotiva – ha raccontato l’autore greco in un articolo apparso sulle pagine del Corriere della Sera, raccontando del suo viaggio in Basilicata – A Matera ho trovato una città occidentale inserita in un territorio e in un’architettura che mi hanno trasportato in Cappadocia, ossia in Oriente”. L’incontro con l’autore greco, in programma alle 12.00 presso le Gallerie d’Italia a Piazza della Scala, sarà introdotto da Armando Desio. A seguire, le letture di Vittorio Lingiardi, Gabriele Scarcia e Achille Mauri. L’evento si concluderà con il concerto “Impressioni di paesaggio” di Antonio Ballista.

“Si rafforza e consolida, dunque  – ha commentato il direttore generale dell’APT, Mariano Schiavone – l’intesa con l’importante kermesse italiana di arte e scienza: per la Basilicata e Matera, rappresenta un palcoscenico irrinunciabile per la promozione del territorio in chiave culturale e turistica. Le voci autorevoli di scrittori e artisti contemporanei che entrano in contatto ed interagiscono con il paesaggio lucano, che si identifica in Matera, Città patrimonio dell’umanità e Capitale europea della cultura per il 2019, rappresentano per noi un’occasione di comunicazione straordinaria che amplifica le possibilità di far conoscere e diffondere l’immenso patrimonio di bellezza della Basilicata”.

Antonio Forestieri

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website