|  | 

Vino News

Asta dei vini: una bottiglia di Romanée Conti battuta a 7.500 euro

Stampa Articolo
Un’asta dei vini da vertigini quella battuta oggi da Pandolfini in occasione della presentazione delle guide de L’Espresso. Una selezione di sei Grand Cru di Borgogna 2005 è stata battuta per 20 mila euro e una singola bottiglia di Domaine de la Romanée Conti 1996 per 7.500 euro. Non sono stati pochi nemmeno i 4.800 euro serviti per portarsi a casa un lotto di quattro Chateau Lafite Rothschild 1982 e i 9.000 per 12 bottiglie del 1986. Anche 9 bottiglie di Baffonero Rocca di Frassinello (annate 2007, 2008 e 2009) hanno trovato un estimatore che le ha pagate 3.000 euro, mentre c’è chi metterà in tavola per 1.100 euro una magnum di Masseto Tenuta dell’Ornellaia 2001 o tre bottiglie di Sassicaia 1985 per 2.500.
In totale sono stati 200 i lotti battuti con i francesi a ricevere le maggiori attenzioni, ma la lotta non è mancata anche per le bottiglie italiane. Tra i francesi una singola Musigny Grand Cru Domaine Roumier del 1999 è stata aggiudicata a 3.300 euro, quattro Echezeaux Grand cru H. Jayer 1988 a 5.500 euro, dodici Chateau Lafite Rothschild 1986 a 9.000, quattro Chateau Latour 1982 a 3.600.
Tra le italiane due magnum di Barolo Monfortino Riserva G. Conterno (2001 e 2004) sono state battute a 1.100 euro e un analogo lotto di sei bottiglie “semplici” (1996, 1999, 2001 e 2004) ha spuntato 1.800 euro.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Vinarius: focus sul Natale 2018

    Vinarius: focus sul Natale 2018

    L’Associazione delle Enoteche Italiane rivela i risultati del sondaggio condotto sui suoi associati: per il periodo invernale, incrementi attesi tra il 10 e il 15% A pochi giorni dal Natale, Vinarius, l’Associazione delle Enoteche Italiane,

  • Brindisi di Natale con Freschello Extra Dry

    Brindisi di Natale con Freschello Extra Dry

    Il metodo charmat dell’azienda di Montorso Vicentino, anche quest’anno, sarà l’anima delle feste Arrivano le feste e bisogna prepararsi a brindare con stile. Le bollicine, per Natale e Capodanno, non possono mancare, soprattutto se sono

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website