|  |  | 

In primo Piano Ristoranti

Apre a Roma la prima Street Kitchen

Stampa Articolo

Con un format innovativo, inaugura a Roma Bosco, street kitchen tutta italiana che riscrive il rapporto tra il pregiatissimo tartufo d’Abruzzo e il consumatore

Nel cuore del Pigneto, quartiere romano famoso per la sua movida, apre la prima street kitchen d’Italia dedicata interamente alla montagna e alle sue biodiversità. Protagonista indiscusso è Sua Maestà il tartufo, direttamente dall’Abbruzzo. “Bosco – Officine del tartufo” è infatti il nome dato all’affascinante format ideato dal giovane chef Guido Liberti e dalla sorella Fabiana, sulla scia delle rispettive esperienze europee e d’oltreoceano. L’obiettivo è quello di avvicinare più persone al consumo del fungo più pregiato del bosco, eliminando alcuni step nelle fasi di raccolta e distribuzione al fine di abbattere i costi e rendendolo, quindi, un prodotto prêt-à-manger.

Il menù, interamente ideato con prodotti di alta qualità, è vario ed accessibile (dai 4 ai 12 euro). La carta è declinata in “sfizi”, “crostoni”, “speciali”, “vegi” e si conclude con le dolci “delicatezze”. Mini tacos al ragù di cervo, burger di tartare di manzo, stracciatella al tartufo e cavolo viola, roast beef con muschio dolce, cavolo verde e maionese al tartufo, crostone con crema di patate, uovo in camicia e tartufo fresco: queste, alcune delle delizie proposte dallo chef. Una grande collezione di gustosità a cui si accompagna l’attenzione verso le intolleranze alimentari e le scelte vegetariane, con ingredienti come granturco grigliato, sale affumicato e camomilla o anche caponata, pistacchio e menta, crostone crema di asparagi pomodori secchi e nocciole.

Infine i dessert, ricercati quanto invitanti: Gentilini ripieni con gelato alla stracciatella, cioccolato fondente e pistacchio, oppure il cremino al pistacchio di Bronte con cioccolato bianco, o un dolce al “vasetto” con cremoso alla ricotta, frutti di bosco e terra di Pandistelle, che riporta l’occhio ad un germoglio appena sbocciato.

Ma le novità non finiscono qui: è già stato annunciato, infatti, che il Bosco romano sarà solo il primo di una serie, con aperture ad Alba, Milano e Londra.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Pescara, città di mare e di terra

    Pescara, città di mare e di terra

    Pescara è una piccola città abruzzese, che si trova sul mare. Una realtà molto tranquilla, rispetto ai miei standard. Durante l’estate è una città piuttosto viva, in quanto la sua economia è basata principalmente sul

  • AL VIA I LAVORI PER “BASILICATA OPENSPACE”

    AL VIA I LAVORI PER “BASILICATA OPENSPACE”

    Il 10 ottobre sono iniziati ufficialmente i lavori per la realizzazione di “Basilicata OpenSpace” lo spazio multifunzionale progettato da APT Basilicata da allestire al piano terra del Palazzo dell’Annunziata, a Matera, precisamente in Piazza Vittorio

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website