|  | 

Vino News

Anche la birra è gourmet

Stampa Articolo
Per gli amanti della birra, una particolare esperienza gourmet è la St Stefanus, naturale al 100%, non pastorizzata, non filtrata e ad alta fermentazione. Una birra d’abbazia (con grado alcolico 7) che risale alla fine del 1200.

Questa birra belga è prodotta con tre lieviti diversi, uno dei quali è il ceppo di originale dal Jerumanus dell’Abbazia Sint Stefanus. I passaggi della produzione sono oggi controllati dal mastro birraio Jef Versele. Ogni bottiglia è lasciata maturare in cantina per un minimo di tre mesi, poi la fermentazione continua fino alla sua apertura.

Il carattere della birra si sviluppa nel tempo, perciò l’esperienza di degustazione sarà diversa a seconda di quando si sceglie di gustare la St Stefanus. A tre mesi la birra è fresca e fruttata. Inizialmente la St. Stefanus è bionda, con un colore ambra chiaro.

La schiuma risulta cremosa e persistente. Al naso si presenta con note dolci di caramello, sentori di pompelmo, mela verde, chiodi di garofano, cannella, banana e un tocco di pesca. In bocca il sapore è equilibrato dall’inizio con il caramello, e il finale con un pizzico di acidità e luppolo secco.

A diciotto mesi la birra è complessa e aromatica. Col tempo il colore ambrato diventa più forte, si riscalda intensificando il tono, mentre la schiuma risulta più delicata. Al naso gli agrumi si sono evoluti in note di scorza candita, con sentori di albicocca e mango.

Al palato la dolcezza è maturata, rivela intense note di marmellata di arance con tocchi di vaniglia, caramello e mandorla. A questo punto la birra risulta più rotonda e complessa.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website