|  | 

itinerari enogastronomici

Alla Toscana il primato dell’enoturismo

Stampa Articolo

L’Italia, grazie alla Toscana (e non solo) e’ la destinazione vinicola preferita dagli enoturisti del mondo. A dirlo i ” Travelers’ Choice wine destinations awards 2012” del celebre (ma anche discusso) portale Tripadvisor. Toscana prima nella top five mondiale, davanti a Sonoma County in California, Hunter Valley in Australia, Stellenbosh, in Sud Africa, e Mendoza, in Argentina.

Ma nella top ten europea, oltre alla terra dei grandi rossi, dal Brunello di Montalcino al Chianti Classico, dal Nobile di Montepulciano ai Supertuscan, dal Chianti al Morellino, ma anche di bianchi come la Vernaccia di San Gimingnano e i vini della costa, ovviamente in testa, ci sono anche Umbria (con i suoi Sagrantino di Montefalco tra i rossi e l’ Orvieto classico tra i bianchi, ma non solo) e la Sicilia (un vero continente enoico, con i grandi Nero d’ Avola, i Marsala e i vini dell’ Etna, tra gli altri), alle posizioni 4 e 5. I vincitori sono stati determinati sulla base della loro popolarita’ come destinazioni vinicole, prendendo in considerazione le recensioni e opinioni dei viaggiatori relative a cantine locali, ristoranti, attrazioni e strutture ricettive.
Un riconoscimento che ci rende orgogliosi e che ci premia per il lavoro fin qui svolto. Essere in Europa terra del vino, superando anche dei concorrenti eccellenti, e’ uno stimolo a fare sempre meglio. Non esiste soddisfazione migliore che veder riconosciuta questa passione e sapere che ci sono turisti e viaggiatori che vogliono condividerla con noi”, ha dichiarato Cristina Scaletti assessore al turismo, cultura e commercio della Regione Toscana.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • APRE GOOD BLUE

    APRE GOOD BLUE

    Il nuovo fast food di pesce che ha a cuore l’oceano  Good for you, good for the ocean   Good Blue, il nuovo healthy fast food di pesce nella centralissima Via Volta a Milano. Good

  • Pantelleria, tra vino e vento

    Pantelleria, tra vino e vento

    La viticoltura eroica, i giardini panteschi, i dammusi e la cucina: la mano dell’uomo ha toccato profondamente quest’isola bellissima, selvaggia e ostile, componendo una sinergia con la natura che è un must per tutti gli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website