|  | 

Vino News

Al “Contrada Granda” la Corona della Guida i ViniBuoni d’Italia 2015

Stampa Articolo
Il Contrada Granda Prosecco Superiore DOCG Rive di Ogliano Brut di Masottina ha ricevuto la Corona dalla Guida i ViniBuoni d’Italia 2015, edita dal Touring
Club e da sempre attenta a documentare le migliori espressioni provenienti dai soli vitigni autoctoni.Nel territorio veneto, in una frazione del comune di Conegliano, i vini d’eccellenza trovano la loro naturale residenza presso le rive di Ogliano, territorio nel quale si producono i grandi Prosecco superiore.
Questo primo importante riconoscimento al “Contrada Granda” mette in evidenza, ancora una volta, il grande prestigio della natura di Ogliano,in cui si trovano la maggior parte dei vigneti della Famiglia Dal Bianco.
Siamo infatti nel cuore dell’area storica della Conegliano Valdobbiadene in cui le condizioni microclimatiche, l’altitudine, la composizione dei suoli e la continua
ventilazione contribuiscono a definire un contesto produttivo ideale alla
coltivazione della vite e produzioni davvero di nicchia.masottinaNon a caso, l’unicità ambientale di quest’area è stata confermata dallo studio sui terroir della Docg Conegliano Valdobbiadene e certificata nel disciplinare della DOCG che ha
istituito la tipologia Rive (vertice della piramide qualitativa del Prosecco Superiore) includendo Ogliano tra le 43 aree in cui prendono vita vini spumanti che valorizzano in
pieno le caratteristiche di questa prestigiosa micro-zona. Analizzando i risultati pubblicati dalla stessa Guida, su 640 vini degustati in finale, provenienti da tutte le regioni d’Italia, ben 418 ottengono l’ambito riconoscimento della
Corona. Tra i 5 Prosecco superiore Conegliano Valdobbiadene DOGC contemplati dall’elenco solo due appartengono alla speciale tipologia delle Rive, ed entrambi di Ogliano.
Un tributo ad un territorio davvero esemplare e un riconoscimento per chi, come Masottina, è stata la prima azienda a produrre questo Cru di gran pregio.”Dietro ad un grande vino – commenta Federico Dal Bianco, responsabile del marketing aziendale – oltre al territorio e al vitigno, c’è soprattutto l’uomo. Il Contrada Granda è frutto dell’intuito, dell’esperienza e della passione di mio padre Adriano, che ha approfondito ulteriormente le sue conoscenze sulle condizioni pedo-climatiche di Ogliano e ha trovato in un singolo vigneto esposto interamente a sud, che si differenzia per esposizione e irradiazione solare, le condizioni ideali per dare vita anche ad una versione Brut delle Rive di Masottina che si aggiunge al nostro pluridecorato Rive di Ogliano Extra Dry”.
Il primo millesimo del Contrada Granda è caratterizzato da un perlage di grande finezza e da una struttura elegante. I grappoli di Glera che compongono questo brut sono
stati raccolti un po’ in anticipo rispetto alla media, con l’intento di preservarne la freschezza e l’acidità che in bicchiere si trovano connotati da sentori di agrumi, soprattutto
cedro e fiori bianchi.

 

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • IL VINO CHE ARRIVA DAL PASSATO

    IL VINO CHE ARRIVA DAL PASSATO

    La Cantina Valpolicella di Negrar ricrea il vino dolce amato dagli imperatori del tardo Impero Romano Che vini si bevevano nel passato? Ogni tanto la curiosità di scoprire quanto sono cambiati i nostri gusti in

  • La Puglia del vino in scena a Milano

    La Puglia del vino in scena a Milano

    Per una settimana, le eccellenze vitivinicole del tacco d’Italia protagoniste di esclusive degustazioni in 10 enoteche del capoluogo lombardo Dopo il successo delle passate edizioni, dal 24 al 30 novembre ritorna a Milano il Puglia

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website