|  | 

Vino News

Una domenica con Grapperie Aperte

Stampa Articolo

Torna l’imperdibile appuntamento per gli amanti della grappa, tra degustazioni in abbinamento ai prodotti del territorio e visite in distilleria. La frutta e le sue qualità il tema di quest’anno

Tutto pronto per la quattordicesima edizione di Grapperie Aperte. La manifestazione organizzata dall’Istituto Nazionale Grappa, infatti, regalerà il primo di ottobre una domenica speciale agli appassionati dei distillati, tra degustazioni sul territorio, visite guidate e gustosi abbinamenti con prodotti tipici, in particolar modo con la frutta, vero fil rouge dell’edizione di quest’anno. Diciassette le distillerie che hanno risposto all’appello dell’Istituto, localizzate tra Valle d’Aosta, Lombardia, Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna e Toscana. Ma la giornata prevede anche altre attività multisensoriali, che vanno dall’occasione di esplorare direttamente i luoghi di produzione delle grappe al toccare con mano gii originali packaging.

“La vista prima e poi l’olfatto – spiegano dall’Istituto Nazionale Grappa – aiuteranno a comprendere appieno, attraverso il bouquet aromatico, ciò che raccontano i territori, fino al trionfo delle papille gustative che accarezzano ogni goccia di distillato soavemente, con l’aspettativa di trovarci dentro tutta la passione del maestro distillatore”.

Gli amanti dei social, inoltre, potranno tradurre l’esperienza in uno scatto partecipando al contest fotografico di Grapperie Aperte su Facebook e Instagram. Le foto, andranno pubblicate sui social utilizzando l’hashtag #nomegrapperia accanto a #grapperieaperte2017.

Infine, ecco l’elenco delle prestigiose distillerie che hanno aderito all’edizione 2017: Roberto Castagner Acquaviti, Fratelli Brunello, Distilleria Li.di.A. e Poli Grappa in Veneto; Montù Beccaria, Peroni Maddalena, Rossi D’Angera e Borgo Antico San Vitale in Lombardia; Saint Roch e La Valdotaine in Valle d’Aosta; Kellerei Algund, Lahnerhof, Roner e Fischerhof in Alto Adige; Bonollo e Nannoni in Toscana e Faled in Emilia Romagna.

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website