|  |  | 

FOOD In primo Piano

Le ostriche di David Hervé sbarcano a Milano

Stampa Articolo

Nell’unica tappa italiana del suo tour mondiale, il più celebre allevatore al mondo ha scelto la raffinata cucina del Pier52 e gli storici vini di Cantine Coppo

Ostriche d’eccezione e una delle grandi espressioni dell’arte enologica italiana, il tutto mixato da quella che, a oggi, rappresenta una delle cucine gourmet più alla moda di Milano. È questo il ventaglio di emozioni che regalerà l’evento del 16 novembre al ristorante Pier52 di Edi Beqja, scrigno di sapori raffinati che ha sempre creduto nelle qualità del più affascinante tra i molluschi. Ma queste ostriche non sono ostriche qualsiasi: bensì quelle di David Hervé, allevatore e punto di riferimento internazionale che, proprio nel capoluogo meneghino, avrà l’unica tappa italiana del suo tour mondiale.

Direttamente da Cancale in Bretagna, David Hervé presenterà a poche decine di fortunati le sue tecniche di allevamento, permettendo agli ospiti di gustanre la famosa “barca” con 12 fantastici esemplari allevati per tre anni ciascuno, a cui seguiranno le ricette della cucina del Pier52 per un menu appositamente dedicato: Ostrica in tempura, Risotto all’Ostrica e Tris dei Mari (tonno, gambero di Mazara ed ostrica impanata).

L’intera degustazione sarà accompagnata da una selezione di vini riserva della storica e prestigiosa cantina piemontese Coppo, la cui arte “sartoriale” sarà raccontata personalmente dal suo proprietario, Paolo Coppo.

Per Edi Beqja, titolare del Pier52, è un’emozione più unica che rara: “Un sogno che si avvera – ammette – “Vorrei condividere questa grande opportunità, che è anche un percorso di cultura e conoscenza con educazione al gusto, assieme al nostro pubblico più appassionato”.

Ostriche carnose, altre più sapide, altre ancora la cui croccantezza ne è caratteristica insuperabile: il racconto multisensoriale di un prodotto che rappresenta, nell’immaginario, una trasgressione spesso idealizzata, mentre a tavola il suo consumo si sta largamente diffondendo anche nel nostro Paese dove, come nelle selezioni che il Pier52 propone quotidianamente, viene allevato con risultati di primordine.

Antonio Forestieri

Potrebbe interessarti anche Articoli

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website