|  | 

Prodotti

La Busattina, vini biodinamici di Sovana

Stampa Articolo
Durante una delle belle degustazioni organizzate dall’Enobottega 75cl di Roma abbiamo avuto il piacere di incontrare Emilio ed Elisabetta de La Busattina, cantina e agriturismo biodinamico immerso nella meravigliosa Maremma toscana.

La Busattina si trova a Sovana, esattamente tra il Monte Amiata ed il mare, godendo così dei benefici influssi climatici dei due ambienti. Già dal 1990 tempi ancora non sospetti e lontani dalle mode del momento Emilio ed Elisabetta hanno deciso di utilizzare per i loro terreni il metodo di agricoltura biologica spostandosi pian piano verso la più radicale biodinamica.

L’azienda, oltre ai vini, ha camere per l’accoglienza e a quanto pare Elisabetta è un’ottima cuoca praticamente a metro zero.

L’azienda a ciclo chiuso si estende su 25 ettari di cui 10 sono di bosco, 4,5 di vigneti, 1 di oliveto, 9 tra pascoli e seminativi. Non vengono utilizzati concimi chimici nel vigneto ma solo sovesci e distribuzione di preparati biodinamici.

Per la difesa della vite dalle malattie fungine viene adoperato esclusivamente zolfo puro e rame in piccole quantità. A parte il riconoscimento del marchio Demeter l’etichetta delle bottiglie è il più completa possibile sulla solforosa e i trattamenti.

Emilio ci tiene a sottolineare come i vigneti, e non solo, siano come dei figli per lui ed Elisabetta a cui dedicano tutta la cura e l’attenzione nel rispetto totale dei tempi e della salute dell’ambiente.

Anche in cantina solo lieviti naturali e si vinifica senza troppi sofismi. Ne nascono vini profumati e minerali di cui vi diamo un breve assaggio.

S. Martino 2013 Bianco IGT Maremma Toscana

Trebbiano 75%, Malvasia 20%, Ansonica 5%; 6 mesi in acciaio, leggera filtrazione all’imbottigliamento. Non particolarmente profumato, fresco e perfetto con piatti di pesce o formaggi a pasta dolce.

Legnotorto 2012 Rosso IGT Maremma Toscana

Sangiovese 100%; non filtrato, acciaio e barriques usate. Pronto ad essere bevuto in modo non troppo impegnativo è un vino da tutto pasto.

Terreeteree 2011 Rosso IGT Maremma Toscana

Sangiovese 85%, Ciliegiolo 15%; 1 anno acciaio 1 anno barrique. Caratterizzato da profumi di frutta rossa e bosco. Fresco e giustamente tannico all’assaggio è perfetto abbinato a piatti a base di carne (arrostite e alla brace) o ai tipici salumi e formaggi stagionati.

Ciliegiolo 2008 Rosso IGT Maremma Toscana

Ciliegiolo 100%; non filtrato, 2 anni in legno grande. Per sentirne i profumi bisogna dargli un pochino di aria, poi la frutta rossa matura emerge. All’assaggio è equilibratosenza che l’alcol risulti imponente. Adatto ad un abbinamento con la selvaggina.

Info su labusattina.blogspot.it

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • MIKS benessere secondo natura

    MIKS benessere secondo natura

    Molino Favero presenta MIKS, la nuova linea di farine native, senza glutine e OGM free, con le quali lo chef Stefano Polato ha ideato delle ricette riportate sul retro delle confezioni. Esse recuperano i sapori

  • Arabica Rose, la nuova miscela di Oro caffè

    Arabica Rose, la nuova miscela di Oro caffè

    La torrefazione udinese ORO Caffè lancia sul mercato una nuova miscela 100% Arabica molto fine e profumata. Si tratta di Arabica Rose, un blend di caffè Etiopia, Santos, Guatemala e Colombia molto dolce e non

  • Buon compleanno Radicchio Rosso!

    Buon compleanno Radicchio Rosso!

    Il radicchio rosso, anche definito “fiore d’inverno”, compie 20 anni! Era il 1996 quando, primo tra i prodotti ortofrutticoli in Europa, venne riconosciuta l’Indicazione Geografica Protetta. E per festeggiarne l’anniversario lo scorso weekend, da giovedì

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website