|  | 

Focus Chef

Josè Restaurant, la nuova avventura dello Chef Stellato Domenico Iavarone

Stampa Articolo

Giovane e dalle profonde radici territoriali, amante delle materie prime e attento ricercatore di prodotti genuini e di qualità. Lo chef stellato Domenico Iavarone inaugura il nuovo anno con un’avventura entusiasmante all’ombra del Vesuvio, al nuovo “Josè Restaurant” di Torre del Greco(Na), ristorante alla carta di Tenuta Villa Guerra.

Suggestiva la location, che richiama l’ambientazione raffinata e naturale delle ville vesuviane che hanno reso il Miglio D’Oro rinomato e che oggi ritorna sotto i riflettori con un’esclusiva offerta gastronomica. Mura bianche, distese verdi racchiuse tra il Vesuvio e l’azzurro del Golfo di Napoli, sono in breve i colori di Tenuta Villa Guerra, situata al centro di Torre del Greco. A investire in questo nuovo progetto gastronomico è la famiglia Confuorto, originari della città del corallo, decisi a mettersi in gioco per il proprio territorio, affidandosi alla collaborazione dello stellato Iavarone. Del resto lo chef vanta una lunga esperienza nel settore, dalle brigate di Gennaro Esposito ed Oliver Glowig al riconoscimento tre anni fa della stella Michelin al Maxi di Vico Equense.

Creatività, Tecnica e Qualità sono i pilastri della sua cucina; tradizione e rispetto per le materie prime creano un perfetto equilibrio nel piatto, lasciando ogni singolo sapore riconducibile alla materia prima utilizzata.
Dalla penisola sorrentina lo stellato Iavarone si sposta dunque all’ombra del Vesuvio, dove a marzo si apriranno le danze per il “José Restaurant”, ristorante alla carta con ampi spazi esterni, l’ideale per eventi esclusivi e serate mondane. Ad affiancarlo ci sarà il siciliano Enrico Moschella, che ha collezionato importanti esperienze professionali estere, tra cui la Locanda Locatelli e il Dorchester Park Lane di Londra, e il ristorante stellato Capri di Zermatt in Svizzera; in Italia lavora prima presso il Ristorante l’Olivo 2* Michelin del Capripalace di Anacapri, per poi spostarsi al Monzù di Punta Tragara. Un team dunque giovane e pieno di entusiasmo, che farà brillare Torre del Greco tra sapori e tipicità con l’apertura prevista in primavera.

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Camillo Sorrentino: lo chef della cucina semplice

    Camillo Sorrentino: lo chef della cucina semplice

    Camillo Sorrentino, lo Chef della cucina povera e semplice di Vico Equense ci racconta del suo successo alle Osterie Torre Ferano e di come la tradizione lo abbia spinto verso l’innovazione. 46 anni e un’esperienza ventennale, ha iniziato questo lavoro all’età di 13 anni girando per le cucine della penisola; a 19 anni ha aperto

  • La cucina è donna: l’eccellenza delle Donne Chef

    La cucina è donna: l’eccellenza delle Donne Chef

    Come troppo spesso accade, anche in tema di cucina si dà spazio e visibilità solo agli uomini. E si finisce istintivamente per credere che lo chef sia uomo per antonomasia. La televisione, come sempre, contribuisce notevolmente a questa visione maschilista, lanciando trasmissioni e reality culinari con sole figure maschili (che poi non sia mai diventino

  • Con la chef Victoire Gouloubi, Mirtillo Rosso Family è ancora più family

    Con la chef Victoire Gouloubi, Mirtillo Rosso Family è ancora più family

    E’ la nuova chef del Mirtillo Rosso Family Hotel, Victoire Gouloubi, e grazie al suo contributo l’offerta dell’hotel è ancora più Family! Victoire Gouloubi nasce a Brazzaville, capitale della Repubblica del Congo. Superata l’infanzia giunge in Italia e frequenta la scuola della Federazione Nazionale Cuochi a Feltre, in Veneto. A Cortina d’Ampezzo inizia la sua

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website