|  |  | 

FOOD Ricette

E’ stellato e inimitabile, adatto ad ogni occasione: è lo Speck dell’ Alto Adige

Stampa Articolo

Per i grandi chef è un ingrediente “stellato”, per gli intenditori l’ “inimitabile”, per tutti noi è semplicemente perfetto per ogni occasione: è lo Speck Alto Adige a Marchio IGP, uno dei prodotti più gustosi e incredibilmente versatili in cucina.

Dai tradizionali canederli altoatesini alle ricette gourmet, dagli antipasti veloci alle ultime tendenze street food: lo Speck Alto Adige IGP è quell’ingrediente che sa ispirare in cucina creando inaspettate e gustose armonie di sapori.
Ciò che rende lo Speck Alto Adige IGP unico e inconfondibile è il particolare clima dell’Alto Adige dove la cultura mediterranea incontra i paesaggi alpini e l’atmosfera di montagna con tanto sole e aria pura.

Dal sapore speziato e delicatamente affumicato, esso porta con sé la tecnica della stagionatura mediterranea all’aria fresca e quella tipicamente nordica dell’affumicatura. E’ qui che il segreto del sapore dello Speck Alto Adige IGP si perde nel tempo, nelle antiche ricette di famiglia tramandate di generazione in generazione.
In cucina, si sa, l’ispirazione è tutto. Speck Alto Adige IGP, con il suo sapore deciso e dolce al tempo stesso, saprà dare il giusto carattere a tutte le vostre creazioni. Un ingrediente sfizioso che darà un inconfondibile sapore all’hamburger allo Speck IGP e al carpaccio di cavolo rapa con Speck IGP e parmigiano.
Insomma, ricette fresche e veloci perfette per la bella stagione in arrivo.
Unico e inimitabile, lo Speck Alto Adige IGP farà uscire lo chef che è in ognuno di voi.

Proponiamo oggi una ricetta sfiziosa e veloce: Hamburger allo Speck Alto Adige IGP

Portata: secondi
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 30 min – 1 h
Tradizionale/moderna: moderna

Ingredienti per 2 persone:
2 panini per hamburger
400 g spalla di manzo macinata
½ cipolla
sale
pepe
paprika
50 g pane per canederli
2 uova
400 g Speck Alto Adige IGP, tagliato a fettine sottili
1 lattuga
50 g rafano
2 pomodori

Preparazione
Mescolare la carne tritata con la cipolla, il pane, le uova, il sale, il pepe e la paprika.
Con l’impasto ottenuto formare gli hamburger, avvolgerli con le fette di speck e cuocerli in padella da entrambi i lati. A cottura terminata, lasciar riposare per qualche momento.
Tagliare a metà i panini per hamburger e scaldarli sulla parte interna.
Spennellare con il rafano e riempire con l’hamburger allo speck, i pomodori, l’insalata e altre fettine di speck.

Per lasciarsi ispirare da tante altre ricette visita: www.speck.it

Potrebbe interessarti anche Articoli

  • Camillo Sorrentino: lo chef della cucina semplice

    Camillo Sorrentino: lo chef della cucina semplice

    Camillo Sorrentino, lo Chef della cucina povera e semplice di Vico Equense ci racconta del suo successo alle Osterie Torre Ferano e di come la tradizione lo abbia spinto verso l’innovazione. 46 anni e un’esperienza ventennale, ha iniziato questo lavoro all’età di 13 anni girando per le cucine della penisola; a 19 anni ha aperto

  • Simone Padoan porta la sua idea di pizza in giro per l’Italia

    Simone Padoan porta la sua idea di pizza in giro per l’Italia

    Dal 14 maggio al 30 giugno Simone Padoan metterà a disposizione il suo talento e la sua creatività per una serie di appuntamenti gourmet: dai progetti benefici, passando per gli accostamenti di pizza e bollicine, fino ad arrivare in Alta Badia per unire la passione per la lievitazione a quella per lo sport. Dopo una

  • Cibi pazzi o junk food?

    Cibi pazzi o junk food?

    Vi ricordate gli esperimenti folli del junk food, fatti di panini Lego e sushi al Kit Kat? (vai all’articolo) Beh, il fenomeno sembra proprio non arrestarsi ma, al contrario, incrementarsi. Nonostante le tante tendenze degli ultimi tempi a mangiare sano, lo junk food continua a far scalpore e non cede il passo al bio, tra

  • I nuovi migliori ristoranti d’Italia secondo la Guida Michelin

    I nuovi migliori ristoranti d’Italia secondo la Guida Michelin

    E’ ora disponibile la nuova Guida Michelin ai migliori ristorantio d’Italia, edita in collaborazione con il Consorzio del Brunello di Montalcino, che quest’anno celebra 50 anni dalla data di costituzione. I migliori ristoranti d’Italia – Le stelle della Guida Michelin, comprende tutti i 342 ristoranti stellati della Guida Michelin Italia, immediatamente localizzabili nella mappa d’Italia

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website